CARSOTRAIL
NO BORDER BIKEPACKING ADVENTURE

III EDIZIONE :

IL MARE

Il 10 Maggio 2019 prenderà il via la terza edizione di CARSOtrail.  Ormai un appuntamento consolidato nel calendario bikepacking nazionale, una vera e propria "classica" di primavera. Per non correre il rischio di diventare banali anche quest'anno rinnoviamo la traccia. Passerete in prossimità del MARE e visiterete il cuore della città di Trieste. Confermato il percorso ad anello, con partenza ed arrivo presso il Villaggio del Sole di Marina Julia dove avrete la possibilità di pernottare prima e dopo l'evento, di mangiare al ristorante convenzionato nonchè di farvi una doccia e lavare la bici.

Seguiteci sulla pagina facebook per rimanere sempre aggiornati.

I NUMERI del 2019:

DISTANZA 335 km

DISLIVELLO +7250mt
PUNTO PIU' ALTO 1250mt
PEDALABILE 100%
STERRATO 70%

Quasi 300 iscritti alla seconda edizione provenienti da 8 paesi; oltre 200 i Finisher. I più veloci hanno impiegato meno di 19 ore per completarla, l'ultimo poco piu' di 3 giorni. Abbiamo accolto tutti all'arrivo con un sorriso, un panino e una birra ghiacciata (anche due o tre grazie a NEKTAR PIVO).

IL CARSO

Carso Kras in Sloveno, deriva dalla radice indoeuropea "kar", cioè roccia, pietra. E' un altopiano calcareo che si estende geograficamente dalle Prealpi Giulie nel nord-est dell'Italia, incornicia il  Mare Adriatico attraversando la Slovenia e giunge al massiccio del Velebit nell'estremo nord-ovest della Croazia. 

E' noto storicamente per essere stato teatro di violente battaglie durante la prima guerra mondiale. 

È un territorio di confine, con un occhio al mare Adriatico e l'altro all'aspro promontorio carsico. Avvolto dai profumi della macchia mediterranea, è luminoso e splendente più che mai quando l'aria è resa tersa dal vento di bora.
Celebre per i paesaggi, le falesie a picco sul mare e le morbide alture dell'entroterra da cui si godono magnifici panorami, il Carso è un territorio particolarmente prezioso sotto il profilo naturalistico. Per le peculiarità geomorfologiche, le grotte, le doline e le valli che l'acqua e i corsi ipogei dei fiumi hanno scavato nella roccia, l'area è il paradiso dei geologi e, per la straordinaria varietà della vegetazione, quello dei botanici.

Da non perdere:

  • i castelli di Miramare e Duino
  • il sentiero Rilke
  • la Grotta gigante e la Grotta Torri di Slivia
  • le riserve naturali: la Riserva marina di Miramare, la Riserva delle falesie di Duino, la Riserva naturale della Val Rosandra e la Riserva dei monti Lanaro e Orsario
  • i sapori del Carso e le sue osmize, i tipici locali dove è possibile fermarsi ad assaggiare e acquistare i prodotti tipici del territorio direttamente dai produttori.  

Fonte : Promo Tour FVG


Thanks ©Tadej Maligoj for this shot!